Il Vero Rifiuto o l’Abbandono?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

IL CONCETTO DI RIFIUTO E’ MOLTO COMPLESSO
Anche se credi di saperlo, potresti tentare di capirlo,
ma – meglio ancora – sarebbe utile conoscerlo nella sua verità!

Facciamo un esempio: “Stai scalando la montagna più alta e sei quasi arrivato in vetta,

ma all’improvviso scopri che le bombole che ti servono per respirare sono ormai quasi vuote

e ti basterebbero solo per tornare al campo Base.

Non puoi più proseguire

eppure mancano solo pochi metri per conquistare la cima

e tutto quello sforzo non è servito a raggiungere la meta.

Cosa fai ?

La sola cosa da fare

E’ ACCETTARE IL RIFIUTO !”


L’OGGETTO DEL RIFIUTO si crea tra l’EMITTENTE e la RICEZIONE!

Ma fai attenzione: non si tratta di vivere il rifiuto del RIFIUTO,

perché altrimenti altro non fai che ricevere la cosa rifiutata.

Come puoi amare senza rifiutare? 

Devi poter assaggiare per avere il diritto di dire “amo” o “non amo”!

E’ alla partenza del RIFIUTO che nasce l’AMORE!


I bambini rifiutano di mangiare senza neanche assaggiare la pietanza.

Dunque non stanno rifiutando qualcosa.

Cosa ti vogliono dire con il loro rifiuto?

Il bambino sa che tu non sarai contenta, se non mangerà la tua minestra

e vuole aprire il Conflitto con te!


L’Oggetto del rifiuto non è il RIFIUTO ma la PROVOCAZIONE all’altro

per dirgli IL NON DETTO che non siamo altrimenti in grado di dire.

Come posso amarti se non posso prima dirti “merda“?

Prima devo dirti che sei una “cacca” e poi ti potrò amare.

Il bimbo ama la sua cacca e deve superare il suo stadio “anale”.


IL RIFIUTO è una cosa BELLISSIMA!

Siamo noi che lo pensiamo al negativo.

RIFIUTARE non vuol dire “non ti voglio

Ciò che vado a rifiutare è solo UN’ATTRAZIONE TROPPO GRANDE

che non sono ancora in grado di risolvere.

Per questo mi devi permettere di tornare alla partenza.


DEVI sentire dentro di te la PROFONDITA’ della parola “RIFIUTO“.

IL LIMITE NON E’ QUALCOSA DA SUPERARE non è un confine.

Se ti fossi sforzato di raggiungere la vetta senza ossigeno,

saresti solo un adolescente morto soddisfatto

 

Diventare adulto è comprendere che il limite della terra è l’Orizzonte,

come fai ad OLTREPASSARLO?

Il LIMITE in sé non ESISTE, è presente come qualcosa che via via si fa più lontano,

come l’orizzonte che si “muove con te”!

Il LIMITE è sempre orizzontale

è come un letto grandissimo di amore.


IL LIMITE non è mai verticale; rifiutare di andare a letto vuol dire accettare di dormire in piedi.

IL RIFIUTO è la possibilità che ci viene data per preservarci.

E’ un tipo di protezione che ti dà – allo stesso tempo – sicurezza ed insicurezza.


IL VERO RIFIUTO non ti dà tranquillità

perché dentro di te non sai il risultato che avrà la tua PROVOCAZIONE.

Molte persone non osano rifiutare semplicemente perché hanno paura delle conseguenze.

Essere GRANDI” “Essere Adulti” significa

imparare ad accettare il ritorno che deriva dalla nostra azione  (dal nostro atto).

 

IL RIFIUTO non è MAI ABBANDONO

OGNI volta che il RIFIUTO è ben consumato il desiderio di conquista è più grande,

la stessa sessualità è più carica se il rifiuto è stato vissuto profondamente

Se sai rifiutare!

Quando l’amato guarda negli occhi l‘amata e viene da lei ricambiato con il medesimo sguardo,

accade un evento particolare:

dopo qualche momento nessuno dei due riesce più a sostenere lo sguardo dell’altro; 

ad un certo punto entrambi si avvicinano e nasce il bisogno di abbracciarsi.

L’abbraccio viene generato proprio dal rifiuto dello sguardo dell’altro.

L’abbraccio è il frutto del rifiuto reciproco che è stato accettato insieme.

Questo è il vero rifiuto!


Se non sostieni lo sguardo e ti giri di lato

non hai fatto un gesto di RIFIUTO ma di ABBANDONO!

Ti sei frustrato, hai rifiutato l’espressione del TUO DESIDERIO!


NON SI DEVE MAI ABBANDONARE!

MAI PRESENTARE IL DORSO ALL’ALTRO!

Poiché questo rifiuto è dell’ordine del RIFUGIO:

cerchi dentro di te di compensare l’insicurezza della relazione.

Non trovando un compenso affettivo allora devi soddisfarti da solo.


Quando parliamo di bambini non diciamo mai “sono rifiutati” ma che “hanno vissuto il rifiuto”,

non hanno avuto la possibilità di esprimere il loro desiderio.

Occorre andare a cercare dentro il bambino la sua sicurezza

non si tratta di chiedere alla madre di cambiare atteggiamento!


Certo c’è anche chi USA il RIFIUTO per ABUSARE dell’ALTRO.

Sono quelli che non fanno nulla per desiderare

e che aspettano soltanto che un altro gli arrivi a tiro per mangiarselo.

Sono i ragni dell’affettività!

Ma questo è un altro discorso!


Vuoi approfondire ancora? Vuoi lavorare sull’accettazione del tuo RIFIUTO?

Vuoi scoprire come liberarti dalle somatizzazioni degli altri?

Vuoi scoprire che cos’è la tua LINEA DEL TEMPO?

e come puoi ricrearti la tua INFANZIA FELICE?

Clicca qui sotto e lascia il tuo nome e l’email, riceverai 5 email di approfondimento

CONOSCI LA TUA LINEA DEL TEMPO?

Riceverai 5 email, una al giorno, con all'interno consigli pratici
per modificare e utilizzare la tua linea del tempo