Ma che cos’è il Generazionale? E’ una legge di natura o sono regole empiriche che si sono create e maturate nel tempo? Possiamo dire che non si tratta di una legge di fisica, ma si connette proprio alla genetica, come se fosse un engramma irrisolto.

Occorre prendere coscienza di essere, prima che individui “liberi”, dei semplici “ripetitori” di sentimenti, passioni e storie già vissute nel nostro clan. Spesso, dalle storie emerse nel lavoro cronogenetico, scopriamo elementi che ci inducono a pensare “che siamo solo” dei puri cloni di esseri umani che ci hanno preceduto. Quanto più non conosciamo le loro storie, tanto più ne ripetiamo pedissequamente le esistenze.

In cosa tu sei davvero tu, o un semplice surrogato di …?

Affrontare con la Cronogenetica il Generazionale significa non soltanto far emergere la nostra vera Individualità, ma permettere che così accada anche alle generazioni future. Quando facciamo l’analisi della Time Line e ci accorgiamo che ci sono problemi generazionali da sciogliere e lo comunichiamo alla persona, la persona non ha nessuna sorpresa, né si lascia coinvolgere più di tanto, quasi rassegnata a recitare il proprio copione.

Quando la informiamo che il suo bagaglio di emozioni negative non affrontate, passeranno ai suoi figli e nipoti, allora la persona riesce ad attingere, in qualche recondito iato della sua volontà, la forza per iniziare il cammino ed accettare un possibile cambiamento.

Non si sta parlando di lasciare in eredità una casa o dei beni materiali, quanto piuttosto emozioni e visioni della vita molto pesanti. E’ proprio quello che in te più disprezzi, che lascerai in eredità ai tuoi figli, perché è lì che manca l’integrazione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi