La CRONOGENETICA è la tecnica di semi-induzione proprietaria strutturata dal Prof. Temogim Schraiber Perotti (iridologo, chiropratico, psicanalista clinico, esperto di Time Line Therapy e PNL e dal Dott. Mario Grilli (laureato in filosofia e consulente etico-aziendale – ditta New R.E.A.L.) che oggi la divulga in tutta Italia insieme alla moglie Domenica Nieddu (coach e trainer)
La ricerca e l’esperienza ultradecennale dei coniugi Grilli (Mario e Domenica) in questo campo di analisi, hanno permesso di ampliare la visione della PNL ed andare a recuperare la Causa Radice dell’evento emozionale significante anche nelle memorie della Psicogenealogia e dell’Albero Generazionale.
Senza timore di invadere il campo delle Costellazioni Familiari, è stata messa a punto una tecnica estremamente avanzata che utilizza le regole e le leggi della Psicogenealogia ed anche gli studi più recenti della Fisica Quantistica: questo procedimento è stato chiamato CRONOGENETICA

PRINCIPI BASE DELLA TECNICA DI CRONOGENETICA

1. “L´INCONSCIO È ALTAMENTE MORALE E ETICO”

2. “DIO È ESTREMA BONTÀ ED ESTREMA GIUSTIZIA”

3. “ESISTE SOLTANTO UN’ UNICA EMOZIONE REALE NEL PIANETA: L´AMORE.
TUTTE LE ALTRE EMOZIONI NEGATIVE SONO DERIVATE DALLA PAURA E SONO SOLO ILLUSIONE.

UN CAMBIAMENTO NELLA PROSPETTIVA TEMPORALE
MOSTRA L’ILLUSIONE CHE L’EMOZIONE È,
E LEI SCOMPARE.”

Noi siamo il prodotto dell’incontro di due fiumi generazionali. Quando ci sposiamo o decidiamo di fare un figlio con un’altra persona, dovremo poter conoscere i rudimenti della chimica umana.

Non ci si coinvolge soltanto con una persona verso cui provo attrazione e/o amore, in verità ci stiamo “sposando” con un intero CLAN: è importante avere ben presente questa verità. Non siamo mai singoli individui che liberamente si contattano e si relazionano al di là e a dispetto della propria famiglia di origine; dietro c’è sempre la storia di ciascuno che condiziona il soggetto e soprattutto la discendenza.

Oltre all’aspetto attrattivo, sensuale e sessuale, c’è un aspetto più profondo che attira le esperienze simili di differenti famiglie, materializzandosi in una relazione affettiva di uno dei loro componenti.

I clan di nostra madre e di nostro padre hanno elementi comuni che hanno permesso il loro incontro. Questo semplicemente perché potessero “risolvere” e trovare soluzioni adeguate ad alcune problematiche antiche. Quello che in una prima analisi potrebbe sembrare un handicap ed una pesantezza, in verità rappresenta un’occasione profonda per far evolvere entrambi i clan grazie ad una NUOVA DISCENDENZA.

Le leggi del clan sono spesso rigide e violente, e assistiamo sempre al tentativo di un clan di prendere il sopravvento sull’altro. In verità il confronto resta sempre attivo e forte, non dobbiamo averne paura, né dobbiamo sottovalutarlo. I figli rappresentano sempre un’istanza di mediazione e di evoluzione per oltrepassare i rigidi schemi antichi.

Se conoscessimo il linguaggio di questa danza nuziale potremo facilmente non cadere negli errori della ripetizione inutile.
Cronogenetica te lo insegna…

Tutto cambia fuorché il Cambiamento dicevano gli antichi filosofi.
Poiché non è possibile fermarlo, AIUTIAMOLO!

E’ quello che accade nella storia generazionale, quando il clan materno – che detiene il peso del carico generazionale – incontra il clan paterno che cerca la soluzione del momento. L’eterno, il femminile, incontra il transeunte, il maschile e nasce la novità.

Conoscere il funzionamento inconscio del nostro generazionale ci darebbe notevoli vantaggi competitivi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi