PNL - Programmazione Neuro Linguistica

 
Prenota la tua TIME LINE riempiendo il form qui a fianco e fissa nel Centro a te più vicino !
Programmazione Neuro-Linguistica
La Programmazione Neurolinguistica è una metodologia di sviluppo personale maturata nei primi anni ’70 da Richard Bandler e dal linguista John Grinder e grazie al contributo scientifico diretto o indiretto di tanti altri studiosi.

Secondo gli sviluppatori di questa metodologia si tratta di un modello capace di facilitare il cambiamento, tramite un insieme di tecniche e strumenti (frutto anche dell'integrazione tra psicologia, linguistica, cibernetica e teoria dei sistemi) relativi alla comunicazione, alla percezione e all’esperienza soggettiva.

La programmazione neuro linguistica è usata negli studi sulla comunicazione umana, come l'educazione, l'apprendimento, la negoziazione, la vendita, la leadership, il team-building, il coaching pnl, l’incremento di una buona autostima, etc.

Le tecniche di programmazione neurolinguistica trovano spazi d'applicazione anche nei processi decisionali e creativi, dove si vuole indurre un cambiamento personale, nello sport come anche in psicoterapia.


Elementi di base della PNL
1.      Ogni comportamento è comunicazione, praticamente non si può non comunicare

2.      La mappa non è il territorio

3.      Il buon comunicatore è responsabile dei risultati che ottiene o che non ottiene

4.      Le rappresentazioni fornite dai sensi sono la base dell'esperienza soggettiva

5.      È possibile individuare le ragioni del successo o dell'insuccesso di una strategia comportamentale

6.      Se c'è una persona capace di fare una cosa, se ne può studiare la strategia ed insegnarla ad altre persone

7.      L'approccio paradigmatico comporta la riduzione degli sforzi fisici per attribuire all'essenza di liberare la propria espressività: l'obiettivo consegue

8.      Il significato della comunicazione è il risultato che si ottiene. Essa non è giusta o sbagliata, ma efficace o inefficace in relazione all'obiettivo scelto

9.      L'eccellenza è limitata dalla nostra percezione di ciò che è possibile e di ciò che non lo è

10.    L'esperienza soggettiva ha una struttura analizzabile

11.   Il comportamento fornisce informazioni su ciò che accade all'interno della persona

12.   Ciò che accade in una parte del sistema, influenzerà le altre parti del sistema

13.   La flessibilità, intesa come capacità di adattare il comportamento per ottenere il risultato voluto, è una delle doti più preziose degli individui e delle organizzazioni

14.   L'esperienza interna produce sul cervello gli stessi effetti di un'esperienza realmente vissuta.
(Ripreso da Wikipedia)

Ispirazione della Cronogenetica

Il concetto fondamentale della PNL è che le riflessioni, le azioni e le parole dell’individuo interagiscono tra loro nel creare la percezione del mondo, la sua peculiare visione. Modificando la propria prospettiva (cioè il sistema di credenze relativo a ciò che è fuori e dentro di noi), la persona può rafforzare le proprie percezioni, migliorare i propri comportamenti e incrementare le prestazioni. La percezione del mondo e le conseguenti reazioni possono essere modificate applicando opportune tecniche di crescita personale.

Una di queste è la tecnica della Linea Temporale.
Tad James ha sviluppato una tecnica terapeutica basata sulla linea del tempo (timeline) dove i clienti sono incoraggiati a visualizzare, e possibilmente a creare fisicamente la linea del tempo della loro vita e poi ad alterarla e migliorarla.

Lo spazio ed il tempo non esistono se non nella nostra rappresentazione. Intorno a noi esiste una LINEA FISICA che concretizza il nostro personale modo di memorizzare e strutturare i ricordi. L’inconscio non possiede solo ricordi del proprio passato, ma conserva e sviluppa le memorie del proprio futuro.

Così si dipanano dalla nostra persona due segmenti di linea più o meno dritta o tortuosa che rappresentano la modalità di registrare e memorizzare i ricordi che abbiamo vissuto e che andremo a vivere. Quello che è importante verificare nell’analisi della Time Line è che la linea che rappresenta il futuro (quella verde) non vada mai a intersecarsi e a collassare sulla linea che individua i ricordi del passato (quella rossa per intenderci)

Quando questo avviene la persona entra in un vero e proprio LOOP e perde la certezza del proprio collocamento nella dimensione spazio-temporale.

<-- Time Line cinestesica
        Time Line visiva  -->

Vuoi approfondire la NUOVA MEDICINA ?
Segui il link





Cronogenetica è proprietà di New R.E.A.L. di Mario Grilli (P.Iva 01909810978) e di Crisalide di Domenica Nieddu (P.Iva 01992460970)



» Linea temporale - Passato, presente e futuro e storia della time line - Il tempo lineare